Funzione SE di Microsoft Excel

Guida completa sulla funzione Se di Microsoft Excel.

Una funzione molto importante all’interno di Microsoft Excel è la funzione SE. Essa, infatti, ci permette di eseguire confronti logici tra un valore ed un risultato previsto. In questo articolo ti mostrerò tutto quello che ti potrebbe essere utile su tale funzione, partendo dalla sintassi sino ad arrivare ad alcuni esempi pratici. Buona lettura!

Sintassi:

=SE(test; [se_vero]; [se_falso])

Parametri in ingresso:

Qui di seguito l’elenco dettagliato dei parametri necessari in ingresso per il corretto funzionamento della funzione:

ParametroDescrizione
testParametro obbligatorio. Rappresenta la condizione da verificare.
se_veroParametro obbligatorio. Rappresenta il valore da restituire nel caso che il risultato di test sia Vero.
se_falsoParametro facoltativo. Rappresenta il valore da restituire nel caso che il risultato di test sia Falso.

Parametri in uscita:

La funzione SE restituisce sempre uno dei due valori. Il primo risultato si ottiene se il confronto è Vero, il secondo se è Falso.

Esempi:

Vediamo ora tre esempi pratici di come è possibile sfruttare tale funzione all’interno di un foglio di lavoro di Microsoft Excel. Partiremo da un esempio molto semplice per arrivare alla fine ad uno più complesso.

In questo primo esempio il nostro obbiettivo era quello di verificare se all’interno delle celle nella colonna C ci fosse un importo, relativo ad una fattura, superiore ai 150€. Come si può ben notare la funzione restituisce il valore SI solo per la cella C4. Si evince quindi che in tutte le altre celle vi sia un valore inferiore a tale importo.

Funzione se - Esempio 1

Nel secondo esempio abbiamo, ripreso il primo esempio, ma omettendo l’inserimento della condizione se_falso. Come si può vedere, nel caso in cui il test dia come risultato falso, di default viene utilizzato il valore FALSO.

Funzione se - Esempio 2

In questo terzo ed ultimo esempio abbiamo il nostro obbiettivo era quello di verificare se all’interno della colonna B ci fosse un valore oppure no. Per raggiungere tale obbiettivo abbiamo utilizzato sia la funzione SE che la funzione VAL.VUOTO.

Funzione se - Esempio 3

Come si può vedere da quest’ultimo esempio in Microsoft Excel è sempre possibile annidare più funzioni allo scopo di raggiungere l’obbiettivo prefissato.

Ora sai tutto quello che serve sulla funzione SE di Excel. Spero di esserti stato d’aiuto.

Tale guida è stata realizzata utilizzando la versione 2016 di Microsoft Excel.

Potrebbe interessarti anche:


 

Condividi con i tuoi amici

Articoli Correlati

Informazioni su Andrea Faion 407 Articoli
FAION ANDREA. Ho 32 anni e sono diplomato in informatica presso l'ITIS Kennedy di Pordenone. Da sempre appassionato a tutto ciò che concerne il mondo dell'informatica.

Commenta per primo

Lascia un commento