Reset delle impostazioni del Blocco note

Guida che spiega come effettuare il reset delle impostazioni del Blocco note per riportarlo alle impostazioni iniziali.

Blocco Note è un editor di testo creato ed integrato in tutti i sistemi operativi Microsoft. Ma cosa fare nel caso in cui per qualche motivo vi siano problemi con questo programma e lo si voglia portare alle impostazioni iniziali? Beh, per risolvere questo problema e di conseguenza effettuare il reset delle impostazioni del Blocco Note esiste una semplice procedura che prevede la cancellazione di una cartella all’interno dell’Editor del registro di sistema.

Detto questo possiamo cominciare con la guida vera e propria.

Come prima cosa apri l’Editor del Registro di sistema. Per farlo, in Windows 10, digita semplicemente la parola regedit, all’interno della barra di ricerca dello Start, e seleziona la prima voce proposta.

Reset delle impostazioni del Blocco note - Start

Nella maschera dell’Editor del Registro di sistema espandi le varie voci sino a raggiungere la seguente cartella: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Notepad.

Reset delle impostazioni del Blocco note - Percorso

Clicca, con il tasto destro del mouse, sulla cartella Notepad e, dal menu a tendina che compare, seleziona l’opzione Elimina.

Reset delle impostazioni del Blocco note - Elimina Cartella

Premi per confermare la scelta e procedere con la definitiva cancellazione della cartella.

Conferma eliminazione

A cancellazione avvenuta il programma Blocco note sarà stato riportato alle impostazioni iniziali e tutte le eventuali personalizzazioni saranno state cancellate.

Questo guida è valida per i seguenti sistemi operativi: Window 10, Windows 8 e Windows 7.

Bene, per questo articolo è tutto. Spero vivamente di essere riuscito a mostrarti, in maniera chiara e semplice, come effettuare il reset delle impostazioni del Blocco Note. Ti ricordo che puoi sempre lasciare un commento nella sezione qui sotto apposita. Sarò ben lieto di risponderti ed aiutarti nella risoluzione dei tuoi problemi.

Ti potrebbe interessare anche:


 

Condividi con i tuoi amici

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*